Tu sei qui: Home / Tecnica e Progetti / Servizi Packet Radio

Packet Radio in Sezione

Già nella seconda metà degli anni '90, per opera di I4MES e I4JBJ, la Sala Radio ospitava un nodo Packet: si trattava di un DXCluster basato sul software CLX operante con il nominativo I4JBJ-6.

Grazie alla porta utenti a 432.750 MHz con velocità 1200bps e uplink in 70cm verso Bologna su link 9600bps, il nodo era facilmente collegabile da tutta la città. Nel 1999, un fulmine danneggò seriamente gli apparati, che non vennero più ripristinati. Fortunatamente, le due schede modem S5PCC (progetto di S52GW) non subirono danni: quando nel 2002 iniziò la ristrutturazione della Sala Radio vennero gelosamente conservate fino al 2006, momento in cui le basi per un nuovo e stabile nodo packet iniziavano ad essere solide.

Era dunque giunto il momento di inserire le due schede a doppio canale nel sever Packet e configurare il driver per Linux.

Grazie a documentazione scritta in Sloveno e ad alcuni appunti online di I2REO, nell'autunno 2006 IZ4EFN e IW3IJQ riuscirono, dopo alcune settimane di lavoro, a ricevere i primi datagrammi APRS a 144.800 MHz a 1200bps.

Le schede, ognuna delle quali basata su Z8530,  mettevano a disposizione tre porte AFSK per velocità 300-1200-2400 bps e una porta Manchester per velocità fino a 76800bps.Armadio_Packet

Ben presto Vittorio, IK4IRO, fornì due RTX Ducati per 2m e 70cm. Il primo sarebbe diventato fodamentale per ripristinare un accesso cittadino in 430MHZ (tra l'altro rispettando la tradizionale frequenza di 432.75 MHz), l'altro era perfetto per mantenere un link verso la rete APRS a 144.800 MHz.

L'ottimo collegamento Internet già presente dal 2004 rendeva il nodo già fruibile dalla grande rete e dalla LAN di Sezione, ma mancava l'uplink per eccellenza: un collegamento con il Monte Cimone.

L'opportunità arrivò grazie a IW4ATU e IK4XQC, che misero a disposizione un RTX a 1,2GHz. Da quel momento venne attivata la porta a 1296.300 MHz verso IR4FA con velocità 38400bps e modulazione Manchester.

Questa configurazione, ancora attuale, ha chiuso i lavori e restituito alla comunità locale e alla Sala Radio un facile accesso AX25, oltre a diversi servizi presenti in loco.

Al giorno d'oggi, il nodo Packet è ospitato negli armadi della Sala Server, ed è affiancato ad un DX Cluster e ad un server di Convers.

Il cuore del sistema risiede sul server packet.arimodena.it, dove il software UROnode gestisce le connessioni AX25 in arrivo e in partenza.