Tu sei qui: Home / Pagine dei Soci / iw4dvz / .... Note su alcuni Satelliti Radioamatoriali in Fonia ....

Note Su alcuni Satelliti Radioamatoriali attivi in Fonia

 

  • VO-52 Su questa web-page possiamo trovare tutte le informazioni. Questo satellite messo in orbita dall' AMSAT INDIA, è in assoluto il satellite attualmente attivo più facile da lavorare anche per chi non ha mai fatto attività satellitare e vuole provare questa bellissima emozione. Con la sua potenza sul downlink di 1 watt, ci regala segnali strepitosi. Per lavorarlo bastano mezzi modesti...., parecchie stazioni lo lavorano in portatile con tanta soddisfazione. Qui puoi vedere e ascoltare un qso. Non sono necessarie antenne direttive per avere ottimi segnali diritorno, ma bastano collineari, turnstyle, o altre antenne simili. Per chi usa antenne direttive a dipoli incrociati, in uplink occorre la polarizzazione dx RHCP per avere il massimo segnale, e in downlink a volte si ha il massimo segnale con la polarizzazione sx LHCP. Questo dipende dallo "spin" del satellite cioè dalla sua rotazione nel ciclo orbitale e di conseguenza al posizionamento delle sue antenne rispetto al suolo terrestre. Possiamo leggere tutta la sua storia sul sito AMSAT-INDIA
  • AO-51 Qui troviamo tutte le sue info e modi operativi. Questo è un satellite messo in orbita dall' AMSAT-NA. E'un satellite discretamente complesso in quanto è stato studiato e realizzato per poter fare vari esperimenti su più bande. Infatti ha la possibilità di avere l'uplink in banda "V" e banda "L" FM e SSB in modo analogico----l'uplink in banda "V" in banda "L" e in banda 10 metri in modo digitale. E' possibile configurare il downlink in banda "U" e in banda "S" in modo sia analogico che digitale. Inoltre ha la possibilita di incrociare i modi di emissione in modo analogico ad esempio modo FM up e modo SSB down o viceversa. Insomma e' una macchina configurabile da software, con comandi inviati da terra, in vari modi. Sì può lavorare anche in portatile e con modeste antenne direttive brandeggiabili a mano tipo "Arrow", o ad esempio tipo "JOjo" come quella autocostruita dall'amico Juan EA4CYQ, o altre. Possiamo QUI vedere una notevole galleria di foto che ritraggono momenti durante l'assemblaggio e test del satellite, e Qui puoi vedere e ascoltare una registrazione di alcuni qso con il satellite in modalità V/U Fm.
  • AO-7 Qui troviamo tutte le relative info. Dopo circa 6 anni dal lancio, il satellite ha smesso di funzionare per un corto circuito generatosi sulle batterie che le mise fuori uso.  Dopo più di 20 anni, il satellite ha ripreso a funzionare, solo quando illuminato dal sole, con l'energia fornita dai pannelli solari stessi. Il suo funzionamento è "random" e cambia banda da modo "A" a modo "B" tutti i giorni, (tranne casi particolari non ben spiegabili). La sua modulazione specialmente in modo "B" non è ottima in quanto il tx risente dell' alimentazione non "pulita" proveniente direttamente dai pannelli solari, senza nessun tipo di filtro. In ogni caso in questo sito , gestito dal buon Emily Clarke W0EEC, possiamo trovare tutte le info aggiornate relative a questo satellite.
  • FO-29 Qui la pagina web con tutte le info relative. Lanciato nell'agosto 1996 ha funzionato benissimo fino al 2008 alternandosi con il "fratello" FO-20. Poi sono iniziati i primi malfunzionamenti legati al sistema di alimentazione, e purtroppo si protraggono fino ai giorni nostri, settembre 2009, in quanto anche ora viene attivato dal commander team giapponese quando è in acquisizione sul giappone poi all'ingresso nella fase di "eclipsed" (non illuminato dal sole), si spegne. Si lavora bene da stazione fissa dove i suoi segnali sono ottimi e la banda in 70 cm. silenziosa, ma anche parecchie stazioni portatili hanno avuto grosse soddisfazioni. La sua polarizzazione sia in Uplink che in Downlink cambia a volte spesso e repentinamente sempre per la sua posizione orbitale. Su queste pagine possiamo vedere un po' della sua storia..... Qui puoi vedere e ascoltare alcuni qso.....

 

  • ARISS Qui la pagina web sul sito AMSAT-NA per frequenze, modi operativi e posizione orbitale. L'ARISS oppure ISS è il nome della Stazione Orbitante Internazionale. A bordo l'equipaggio può avvalersi dell'uso di varie apparecchiature radioamatoriali. Spesso vengono effettuati collegamenti con Scuole, Università, Centri Studi ed altro a terra da parte degli Astronauti che vivono a bordo. I segnali sono fortissimi ed è possibile ascoltare anche con radio portatili e antenne in gomma. Le attività radio sono in Fonia, Digitali Packet, Aprs e Sstv. Sul sito ISSFunClub è possibile vedere gli aggiornamenti delle varie attività. A volte le apparecchiature a bordo vengono utilizzate in eventi e ricorrenze speciali come il 25° anniversario dei Radioamatori nello Spazio. Altra nota da segnalare è che il trasponder usato per i collegamenti in fonia, lavora sulla FM stretta "narrow" ... quindi usando la FM larga "wide" in uplink, è più difficile passare sul trasponder stesso, e avere un segnale stabile e costante sul downlink. 

 

 
  • SO-50 (Saudi-OSCAR 50) Nel sito Amsat-Na possiamo trovare tutte le info. Satellite in FM con Uplink in Vhf e Downlink in Uhf. Occorre il tono a 67,7 per lavorarlo, e se quando arriva in acquisizione non funziona, bisogna aprire il trasponder con una portante di 1" contenente il tono a 74,4. Con questo tono si "apre" il trasponder che rimane attivo per un periodo di 10' circa dopodichè, in assenza di traffico si richiude. E' un satellite che ha segnali molto variabili, si lavora discretamente da stazione fissa con antenne direttive, ma con difficoltà da stazione portatile. Il segnale cambia molto frequentemente di intensità e costringe a frequenti cambi di polarizzazione inn antenna. E sopratutto molto vicini alla sua frequenza di downlink, ci sono anche servizi pubblici che sovente creano interferenze.

 

 

 

  • AO-27 Anche per questo satellite nel sito AMSAT-NA troviamo tutte le info. Satellite come SO-50 in FM con Uplink in Vhf e Dwnlink in Uhf. Non necessita di tono per aprire o impegnare il trasponder. Si lavora discretamente da stazione fissa un pò meno bene da stazione portatile. Anche qui abbiamo il problema dell'interferenza da parte di alcuni servizi pubblici. In queste pagine possiamo leggere un pò della sua storia....inoltre il suo funzionamento è interrotto a tempi prestabiliti dall'uso del canale per la trasmissione a terra della telemetria.....per cui se non si rispettanno questi tempi, quando parte la telemetria si interrompe il qso in corso !! Qui puoi vedere e ascoltare una registrazione di alcuni qso.

 

  • HO-68 Satellite lanciato dai cinesi il 15 Dicembre 2009 dalla base spaziale di Taiyuan nel centro della Cina. Il suo peso è di 60 Kg. e le dimensioni di 680 x 480 mm. (escluso le antenne) tutte le informazioni relative al satellite come frequenze, modi di emissione, ecc..., si possono avere sul sito ufficiale cinese CAMSAT Questo satellite a tutt'oggi 24 gennaio 2010, viene attivato dal commander team cinese secondo un programma ciclico di utilizzo. Monta due transponder su frequenze radioamatoriali, uno destinato al traffico voce in FM e Packet AFSK 1200 BPS l'altro lineare in SSB attivati in alternativa o uno o l'altro. La potenza massima dei transponder sul downlink è di circa 2 watts e questo permette di ascoltarlo benissimo anche con antenne collineari e con segnali di tutto rispetto. L'unica difficoltà si incontra nel lavorare il transponder in FM in quanto i segnali in FM fonia e Packet si sovrappongono creando inevitabilmente il problema della soppressione dei segnali più deboli. Altra cosa è il transponder lineare con una purezza spettrale della modulazione eccezzionale, una notevole sensibilità in grado di traslare anche i segnali più deboli che si possono ascoltare senza difficoltà. Qui e Qui puoi vedere e ascoltare due registrazioni del transponder in FM dove si evidenziano le difficoltà di transito, e Qui puoi vedere e ascoltare invece la diffrenza di qualità, come spiegato prima, che c'è sul transponder lineare.



ALCUNE ALTRE NOTE :

 

  • WXTrack è un software di tracking che nella versione "light" impegna pochissimo il processore del pc ed è molto pratico e veloce per andare avanti o indietro nel tempo e visualizzare le posizioni dei satelliti.

 

  • SatPc32 è invece il software di tracking automatico antenne e frequenza doppler che uso quotidianamente. Dopo vari test su parecchi altri software, l'ho scelto in quanto offre tante possibilità di personalizzazione, è completo oltre che affidabile e per la mia modesta esperienza lo ritengo il migliore in assoluto.

 

  • I Kepleriani di tutti i satelliti radioamatoriali, si possono scaricare da questo sito sempre aggiornato.

 

Back to Home

Azioni sul documento